Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
Cardiobase

Il danno provocato da Fen-Phen è di lunga durata


La Fenfluramina, una sostanza presente in Fen-Phen, può continuare a danneggiare il cuore anche dopo aver dimesso l’assunzione.

Lo studio, condotto da Ricercatori del Central Utah Clinic, ha mostrato che le persone che interrompono l’assunzione di Fen-Phen ( Fenfluramina e Fentermina ) sono a rischio di danneggiamento delle valvole cardiache fino a 7 anni dopo.

Nel settembre 1997, l’FDA ( Food and Drug Administration ) ordinò il ritiro della Fenfluramina e della Dexfenfluramina dal mercato a causa di problemi valvolari.

I Ricercatori hanno analizzato la durata di esposizione alla Fenfluramina ed hanno stimato l’incidenza di chirurgia valvolare cardiaca.
La ricerca ha interessato 5.743 ex-utilizzatori della Fenfluramina e/o della Dexfenfluramina. I pazienti sono stati visitati tra il 1997 ed il 2004.

Quando lo studio è iniziato, quasi il 20% delle donne ed il 12% degli uomini presentava almeno un lieve rigurgito alla valvola aortica o un rigurgito moderato della valvola mitrale.
Le persone che hanno utilizzato per più lungo tempo il farmaco avevano una maggiore probabilità di avere eventi avversi.

Gli ecocardiogrammi di follow-up hanno mostrato che in linea generale il rigurgito aortico e mitralico non si era modificato o era peggiorato; in alcuni casi è risultato persino migliorato.
Meno dell’1% dei pazienti ha necessitato di chirurgia valvolare. ( Xagena2008 )

Fonte: BMC Medicine, 2008


Endo2008 Farma2008 Cardio2008


Indietro