Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Onco News

Malattia di Paget: l’effetto analgesico del Pamidronato non è correlato ad un aumentato rilascio di beta-endorfina


Sebbene un effetto analgesico sia una componente essenziale dell’azione dei bifosfonati, i meccanismi fisiologici non sono stati ancora definiti.

Il rilascio di beta-endorfina svolge un ruolo importante nell’effetto analgesico della Calcitonina e del Raloxifene ( Evista ).

Poiché i pazienti con malattia di Paget ricevono alti dosaggi di bifosfonati nell’arco di periodi di tempo relativamente brevi, i Ricercatori dell’Hospitaller Brothers of St. John of God a Budapest ( Ungheria ) hanno esaminato se la ripetuta infusione di Pamidronato ( Aredia ) fosse in grado di produrre cambiamenti misurabili nei livelli di beta-endorfina.

Allo studio hanno preso parte 11 pazienti affetti da malattia di Paget, di cui 7 casi con la forma monostotico e 4 polistotico.
Il gruppo controllo era costituito da 11 pazienti con malattia di Paget, di cui 7 casi con forma monostotica e 4 poliostotica.

Nel corso del trattamento con Pamidronato, i livelli di beta-endorfina sono rimasti costanti, mentre i valori della fosfatasi alcalina ed i punteggi dell’intensità del dolore si sono sensibilmente ridotti.

Dallo studio è emerso che l’azione analgesica del Pamidronato non è probabilmente correlata al rilascio di beta-endorfina. ( Xagena2006 )

Bender T et al, Neuro Endocrinol Lett 2006; Epub ahead of print


Endo2006 Farma2006 

 


Indietro