Xagena Mappa
Medical Meeting
Mediexplorer.it
Cardiobase

Rischio di cancro all’esofago per le persone che assumono bifosfonati per os per lungo periodo


Le persone che assumono i bifosfonati per via orale per più di 5 anni possono raddoppiare il rischio di sviluppare un tumore della gola o dell’esofago.

Questo è il primo studio di grandi dimensioni e con periodo osservazionale di lungo periodo che ha evidenziato questo effetto.

I bifosfonati sono una classe di farmaci impiegata per prevenire le fratture ossee e la riduzione della densità minerale ossea associata alla menopausa e all’osteoporosi.
I più noti bifosfonati per os sono: Fosamax ( Alendronato ), Actonel ( Risedronato ) e Boniva ( Ibandronato ).

Ricercatori inglesi hanno analizzato i dati del database UK General Practice Research, contenente i dati di uomini e donne di età superiore ai 40 anni, a cui era stato diagnosticato un tumore dell’esofago, dello stomaco o del colon-retto nel periodo 1995-2005.

E’ stato osservato che le persone con 10 o più prescrizioni di bifosfonati orali, o con prescrizioni per più di 5 anni, avevano quasi un raddoppio del rischio di tumore esofageo, rispetto alle persone con nessuna prescrizione di bifosfonati.

Non è stata invece riscontrata nessuna correlazione tra uso di bifosfonati per os e tumore dell’intestino e dello stomaco. ( Xagena2010 )

Fonte: British Medical Journal, 2010


Farma2010 Endo2010 Gastro2010 Onco2010


Indietro